Ozono terapia ed ernia del disco

Un trattamento sicuro ed efficace per una delle condizioni più comuni che causano mal di schiena e nuova prospettiva nella terapia del dolore di origine articolare. Sono le infiltrazioni di ozono contro diverse discopatie della colonna vertebrale o nel trattamento di artrosi di grandi e piccole articolazioni, causa ricorrente di riposo forzato e astensione dalle attività quotidiane. 

Una terapia personalizzabile

L’ozono utilizzato nelle infiltrazioni è un gas medicale incolore e dall’odore caratteristico miscelato con ossigeno all’interno di un macchinario dove l’ossigeno viene trasformato in ozono. In base alle necessità del trattamento vengono regolate la concentrazione e la quantità del gas da utilizzare.

Ci sono dei protocolli approvati e linee guida nazionali a definire le modalità di utilizzo dell’ozono per il trattamento di diverse patologie. Tuttavia il professionista può personalizzare la terapia in base alle condizioni del paziente e alla sua risposta al trattamento, aumentando ad esempio la frequenza delle infiltrazioni in caso di buona risposta del soggetto all’azione del gas oppure variando concentrazione e quantità di gas sempre in base alla risposta sul paziente.

Come tutte le infiltrazioni anche le iniezioni di ozono possono creare fastidio o gonfiore nella zona di inoculazione dell’ago. I possibili effetti collaterali benché rari legati al trattamento sono i medesimi di ogni terapia infiltrativa: dolore, sanguinamento, reazione allergica, infezione. In realtà nella stragrande maggioranza dei casi, il paziente non avvertirà altro che un transitorio senso di gonfiore in sede di inoculazione della durata di circa cinque/dieci minuti.

Un gas medicale antidolorifico

Le infiltrazioni di ozono possono essere eseguite a livello muscolare, intra-articolare o sottocutaneo. L’applicazione più utilizzata è quella muscolare paravertebrale in caso di discopatie, protrusioni ed ernie del disco, sia cervicali che dorsali o lombari.

Particolarmente efficace è la terapia infiltrativa per l’ernia discale, specie se di recente insorgenza (in acuto o in sub-acuto).

Per l’ernia del disco il beneficio è comunque duplice. L’ozono viene infiltrato vicino all’ernia e ha due effetti: uno antalgico e antinfiammatorio, tanto sul disco quanto sulla radice nervosa interessata dal processo irritativo. Poche tecniche sono in grado di dare questi risultati, un elemento che rende l’ozono-terapia una metodica decisamente interessante. Oltre a questo c’è un secondo effetto che mira alla riduzione del volume dell’ernia velocizzandone la disidratazione allo scopo di ridurre la compressione sulla radice del nervo interessato».

Il trattamento standard per l’ernia del disco dura poco più di un mese. Generalmente il paziente si sottopone a dieci sedute, due volte a settimana. A ogni seduta vengono effettuate almeno due infiltrazioni. Non ci sono limitazioni di età. 

Prenota una visita
RIMANIAMO IN CONTATTO. ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Acconsento al trasferimento dei miei dati personali a STUDIO MEDICO ASSOCIATO LANCISI PHYSIO ( more information )
Unisciti alla nostra Community, sarai informato delle nostre attività e promozioni!
Odiamo lo spam. Il tuo indirizzo e-mail non sarà venduto o condiviso con nessun altro.