La spina calcaneare: sintomi, rimedi e prevenzione

Cosa è
La spina calcaneare è lo sperone osseo che si crea in due zone del calcagno, la più classica è la sotto calcaneare ma esiste anche una retro calcaneare che coinvolge il tendine di Achille.

Perché si forma
Il più comune fattore d’insorgenza è il sovraccarico funzionale che può dipendere dal sovrappeso, dal superallenamento ma anche da uso di scarpe sbagliate o corsa ripetuta su terreni duri.
Proprio per le caratteristiche sopra indicate soprattutto i runners, tra gli sportivi, sono tra i più colpiti.

Come si previene
La prevenzione è molto difficile perché in realtà l’insorgenza dei sintomi è alquanto subdola e progressiva e, spesso, si sottovalutano i piccoli segni iniziali e ci si rivolge al medico a sintomatologia conclamata. La prevenzione si basa essenzialmente sull’attenzione ai terreni su cui correre, alla scelta delle scarpe, sia di tutti i giorni che sportive e, naturalmente, sull’attenzione al peso corporeo che alla lunga è un fattore determinante.

I sintomi
Il più classico dei sintomi della spina calcaneare è il dolore che coinvolge i muscoli della fascia plantare, quindi che si irradia dal calcagno al metatarso causando, nei casi più gravi, una vera e propria zoppìa. Una delle più comuni manifestazioni che i pazienti riferiscono è la difficoltà ad appoggiare il piede in terra la mattina appena svegli.
Ai primi sintomi rivolgersi tempestivamente al proprio medico perché trattandosi di patologia subdola non va lasciata diventare cronica. Intanto, almeno l’utilizzo di una talloniera in silicone può aiutare.

Come si risolve
Per risolvere il problema esistono vari tipi di terapia che si possono utilizzare per la risoluzione della patologia, non si hanno grandi risultati con i farmaci, di solito la fisioterapia è l’arma più efficace.
 Nello specifico funziona bene la Tecar associata al laser Yag ma talvolta sono le onde d’urto ad essere risolutive.
Nei casi più gravi si può ricorrere alle infiltrazioni di cortisone (mai più di tre) o addirittura alla soluzione chirurgica che consiste nello sganciare i tendini dei muscoli della fascia plantare e smussare la spina con uno strumento apposito.

La persona che soffre di spina calcaneare può continuare a fare “running”?
Chi soffre di spina calcaneare in realtà non può continuare a fare “running” in quato il riposo è parte fondamentale della terapia che, come detto, spesso dipende da “over use”.
L’uso di plantari sportivi appositi, magari associati al taping, talora consente la ripresa degli allenamenti in modo graduale.

 

RIMANIAMO IN CONTATTO. ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Acconsento al trasferimento dei miei dati personali a STUDIO MEDICO ASSOCIATO LANCISI PHYSIO ( more information )
Unisciti alla nostra Community, sarai informato delle nostre attività e promozioni!
Odiamo lo spam. Il tuo indirizzo e-mail non sarà venduto o condiviso con nessun altro.