Infortuni muscolari

Classificazione degli infortuni muscolari
contrattura, un indurimento del muscolo senza perdita di continuità delle fibre;
stiramento di primo o secondo grado, dipende dalla quantità di fibre che si allontanano tra di loro
strappo muscolare, dove si verifica una separazione delle fibre e si viene a determinare un “buco” nel muscolo. Il più difficile e complicato da riparare.

Come possiamo velocizzare i tempi di recupero?
Oggi dal punto di vista della riabilitazione ci sono tantissime procedure che velocizzano i tempi di recupero ad esempio la Tecar terapia nella contrattura aiuta con il calore e la rivascolarizzazione che induce ad eliminare subito l’indurimento muscolare e di conseguenza a recuperare più velocemente la capacità del muscolo di riprendere a fare il suo normale lavoro.
Il discorso è diverso per il muscolo lesionato e quindi nelle distrazioni muscolari. Dobbiamo aspettare che la natura faccia il suo corso, il processo riparativo senza interventi esterni, farmaci o fisioterapia avviene in circa 20 giorni dopodiché rimane una cicatrice che deve essere trattata, allungata ed elasticizzata per farla diventare solidale con il comportamento elastico del muscolo. Questi tempi con l’aiuto della tecnologia possono essere ridotti, il laser ad alta potenza, la tecar, la pompa diamagnetica.

Importante in questo tipo di lesioni è verificare, attraverso una ecografia, l’avvenuta conclusione del processo riparativo dopodiché la rieducazione al gesto sportivo è fondamentale perché le due cose spesso non coincidono e si rischia di avere delle ricadute spesso anche più gravi.

RIMANIAMO IN CONTATTO. ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!
Acconsento al trasferimento dei miei dati personali a STUDIO MEDICO ASSOCIATO LANCISI PHYSIO ( more information )
Unisciti alla nostra Community, sarai informato delle nostre attività e promozioni!
Odiamo lo spam. Il tuo indirizzo e-mail non sarà venduto o condiviso con nessun altro.